Spa Thira nel 1997 introduce la depilazione laser progressiva permanente in Ticino

In costante lotta con i peli

• Le origini sociali della rasatura

Quando si pensava che l’assenza di peli fosse un segno di elevata classe sociale…
I primi tentativi di rimozione dei peli risalgono all’antichità quando si usavano rasoi di rame, pinzette, pomici e si dice addirittura che Cleopatra si depilasse con una pasta di zucchero, metodo usato ancora oggi.

Quando invece lo scopo della rasatura era avere un’attaccatura più alta…
Dopo l’antichità le donne inglesi a metà ‘500 ripresero l’abitudine di depilarsi, ma gli unici peli che si strappavano erano le sopracciglia e i capelli della fronte per dare l’impressione di avere un’attaccatura più alta!

Bisognerà poi attendere il 1915 per veder comparire sul mercato il primo rasoio da donna della storia moderna, il Milady Décolleté di Gilettes, realizzato appositamente per le donne che desideravano rasare i peli delle gambe e delle ascelle.

Così veniva pubblicizzato il  Milady Décolletée con lo slogan "Serve alla donna moderna che vuole apparire al meglio, attenta alle piccole gentilezze quotidiane e che apprezza il meglio degli accessori per la toilette".

Poi arrivò la moda a scoprire sempre più parti del corpo e le prime pubblicità iniziarono a dettare le regole...
Sulla rivista Harper's Bazar, che fu una delle prime a ospitare campagne pubblicitarie, nel 1939 comparve una pubblicità che diceva: "Vanno bene le calze alla caviglia in università, ... ma non su gambe pelose":

Fino ad arrivare al motivo di depilazione per eccellenza, la bellezza…
Per i peli le cose andarono peggiorando e si arrivò alla diffusione della cosiddetta “ceretta brasiliana” Qualcuno ricorderà la puntata uscita nel 1999 della serie tv Sex and the City in cui la protagonista, Carrie Bradshaw, la prova per la prima volta.

Oggi è molto praticata anche dagli uomini.
E se prima la bellezza era prerogativa solo delle donne oggi lo è anche degli uomini!

Non vanno però dimenticati anche i motivi psicologici…
Nelle donne, in caso di alterazioni ormonali evidenti e patologiche, possono comparire peli terminali nelle zone del viso, della pancia e del torace. In questo caso poter intervenire efficacemente contro la loro ricrescita non è più solo una questione estetica, ma a causa del pesante impatto psicologico e sociale di queste condizioni, in particolare per i giovani diventa una questione terapeutica.

• Ma perchè crescono questi maledetti peli?

Nel corpo umano, la crescita dei peli è regolata dagli ormoni cosiddetti maschili o androgeni (il testosterone e il diidrotestosterone) che sono presenti sia negli uomini che nelle donne, anche se in diverse quantità.

L’attività dei follicoli è ciclica in 3 fasi; crescita, involuzione e riposo e il ciclo del pelo ha ritmi diversi a seconda delle aree: il pelo cresce, si sviluppa e cade, in 4/5 anni nel caso dei capelli, 6 mesi nel caso dei peli pubici, un mese nel caso dei peli terminali di braccia e gambe. È grazie a questo meccanismo, ad esempio, che le sopracciglia crescono e poi, raggiunta una certa lunghezza, cadono senza allungarsi all’infinito.

Con l’età, si osserva un aumento della lunghezza di alcuni peli, si pensi alle sopracciglia o alle orecchie, e anche una perdita dei peli pubici e ascellari, che dipende invece dai cambiamenti ormonali

Non ci sono controindicazioni assolute alla rimozione dei peli nelle varie zone del corpo.

• La differenza tra depilazione ed epilazione

Strappare, ne tantomeno tagliare, un pelo non impedisce che esso si riformi a partire dal follicolo. Per un effetto più duraturo e “definitivo” è necessario ricorrere ad altri metodi che agiscano direttamente sul bulbo, come l’elettrocoagulazione, la luce pulsata (fotodepilazione, efficace sulla peluria più chiara) o il laser.

Il metodo più sicuro, efficace e meno doloroso, ad oggi, è senz’altro l’epilazione laser.
Ma per scegliere il trattamento laser più adatto è necessario lasciarsi consigliare da professionisti del settore, i quali valuteranno in base al fototipo della tua pelle, al tipo di pelo e alla zona da trattare ma anche in base al periodo dell'anno (estate o inverno).

• I fototipi

La dermatologia suddivide i fototipi in sei classi distinte

Fototipo I: carnagione lattea estremamente fotosensibile, si scottano facilmente e non si abbronzano mai. Generalmente, questi individui possiedono anche capelli e occhi chiari.

Fototipo II: carnagione molto chiara e anche capelli e occhi solitamente sono chiari (capelli biondi e occhi azzurri o verdi).

Fototipo III: carnagione abbastanza chiara, ma comunque più scura rispetto ai fototipi I e II, i capelli sono di colore biondo scuro o castano, mentre gli occhi sono azzurri o verdi scuri.

Fototipo IV: carnagione lievemente scura od olivastra, i capelli sono generalmente castani o castano scuro, gli occhi possono essere di colore marrone scuro o marrone chiaro.

Fototipo V: carnagione molto scura, capelli neri e, generalmente, occhi marroni.

Fototipo VI: carnagione estremamente scura o nera, occhi marroni scuri e capelli neri. In generale l’utilizzo di qualsiasi tecnologia laser è più efficace sulla pelle chiara che presenta una peluria forte e scura. 

In generale l’utilizzo di qualsiasi tecnologia laser è più efficace sulla pelle chiara che presenta una peluria forte e scura.
La ragione principale è che la tecnica laser proietta sulla pelle un fascio di luce che porta ad una reazione diretta della melanina del follicolo pilifero ma senza danneggiare il resto dei tessuti circostanti.
Ed è per questo che quanto più chiara sarà la pelle e più scuro sarà il bulbo pilifero, cioè quanta minore melanina presenterà la pelle e maggiore invece il follicolo, il laser agirà al meglio e, grazie al suo fascio di luce, eliminerà definitivamente i peli.

Attualmente sul mercato esistono vari tipi di laser che offrono ottimi risultati anche sulla pelle con fototipo più alto, quindi sui pazienti con una pelle più scura.

• Un tipo di laser per ogni tipo di pelle

Alla domanda qual è il metodo migliore per la depilazione laser, possiamo affermare che la modalità più efficace resta l’utilizzo di due lunghezza d'onda e meglio quella del Laser ad Alessandrite di 755 nm e quella del Laser-Yag (Neodimio)  di 1064 nm.

Una formula considerata sicuramente vincente rispetto all’utilizzo del Laser a Diodo che permette di trattare tutti i fototipi della pelle e permette di eseguire il trattamento di depilazione anche d’estate su pelle abbronzata.

Oggi, grazie ad Alma Lasers che gode di un'esperienza ventennale nello sviluppo di apparecchiature laser (ed è pure la creatrice del famosissimo Laser Soprano), abbiamo a disposizione la piattaforma Harmony XL PRO dotata di un manipolo SHR (Super Hair Removal)

SHR consiste in un'innovatrice tecnologia in grado di effettuare un epilazione altamente efficace grazie all'utilizzo di una luce che pulsata che, comportandosi come un laser, riesce a coprire un'ampia gamma di lunghezza d'onda da 700 nm fino a 950 nm in grado di adattarsi a tutti i fototipi e garantendo sempre l'assorbimento ottimale della melanina nel follicolo pilifero, senza danneggiare il tessuto circostante.

Il modulo di epilazione inoltre ha un ampio spot con tecnologia In-Motion che permette di trattare in maniera indolore anche le grandi aree in pochi minuti garantendo il miglior risultato.

• I costi di un trattamento di depilazione progressiva definitiva con laser

L’evoluzione tecnologica del laser e soprattutto il suo largo utilizzo per eliminare la peluria, ha fatto in modo che i prezzi per seduta siano sempre più bassi, anche se variano a seconda dell’ampiezza della zona del corpo o del viso da depilare.

Per esempio, la depilazione laser delle gambe può costare dai 250 ai 280 CHF a seduta, quella della schiena maschile tra i 250.- e i 300 CHF, mentre il prezzo per la depilazione laser delle ascelle o dell’inguine può oscillare tra 100 e 150 CHF.

La quantità di sedute che sono necessarie per risolvere il problema, può variare in base al tipo di laser utilizzato, alla carnagione del paziente, al colore del pelo e anche in base alla grandezza del pelo.

L'intervallo tra le sedute laser può variare inizialmente da 3 settimane a 5 settimane per la durata di circa un anno e poi dal secondo anno gli intervalli tra le sedute aumentano riducendo i trattamenti annuali a 4/6 fino a scendere ulteriormente dal terzo anno dove saranno necessarie solo sedute di richiamo e negli anni solo all'apparire di nuovi peli. 

Spa Thira dal 1997 utilizza i laser medicali per la depilazione

Spa Thira è stato il primo istituto a introdurre in Ticino i laser medicali per la depilazione progressiva definitiva e oggi vanta quindi una lunghissima esperienza.

“Softlight”

Il primo laser utilizzato da SpaThira a partire dal 1997 è stato il laser Softlight del tipo Q-Switched Laser Neodimio YAG (Yttium Aluminium Garnet)

Questa tipologia di laser, nata agli inizi degli anni 1990 per l’eliminazione dei tatuaggi e le macchie dalla nascita, utilizza una lunghezza d’onda di 1064 nm, quindi una lunghezza piuttosto lunga in grado di agire ad una maggiore profondità (fino alla componente vascolare del pelo) per una maggior efficienza a lungo termine.
Ideale per l’epilazione di peli scuri e castani e pelli scure e abbronzate.
Per questo tipo di trattamento la pelle va completamente “spalmata” da una crema al carbone nera con lo scopo di intensificare il colore del pelo e veicolare meglio l’energia verso il bulbo pilifero con maggiore successo di eliminazione.

 

“Evolaser”

Il secondo laser di cui si è dotata Spathira nel 2016 è stato Evolaser una tipologia di Laser al diodo con lunghezza d’onda di 808 nm

 

“SHR su piattaforma Harmony XL Pro” di Alma Laser (700-950nm)

Oggi Spa Thira può vantare la massima efficacia nell’epilazione; la tecnologia di Alma Laser con il brevetto SHR sigla che sta per Super Hair Removal.

 

La tecnologia SHR è infatti la più moderna e innovativa che consente l’eliminazione dei peli superflui rapidamente e indolore.

Questo sistema nasce dalla combinazione dell’esperienza tecnologica del laser con i benefici della luce pulsata per una tecnica di depilazione progressiva e definitiva dai risultati sorprendenti e inoltre il trattamento è ben più delicato e indolore (perfino nelle zone più sensibili e delicate) dei sistemi convenzionali e rispetta maggiormente la pelle.
Infatti, a differenza della classica depilazione laser o IPL (luce pulsata), con la tecnologia SHR i follicoli piliferi vengono riscaldati in maniera graduale e con una ripetizione d’impulso costante, ma con un picco di energia superiore.

Questo non significa solo che l’epilazione è molto più efficace ma anche che il fastidio è davvero pari a zero grazie al raffreddamento costante durante tutto il trattamento, provare per credere!

La nuova tecnologia a scorrimento «inMotion» rappresenta una vera e propria rivoluzione e grazie all’SHR, persino i peli biondi, e talvolta anche quelli bianchi, su pelli più scure e anche abbronzate possono essere trattati con successo poiché la pigmentazione gioca in questo caso un ruolo secondario anche se come con le tecnologia convenzionali a rispondere meglio sono i peli scuri su cute chiara.

Il nostro laser SHR offre il massimo livello di sicurezza con certificazione FDA e permette di rimuovere i peli superflui in qualsiasi parte del corpo.
Niente complicazioni e niente dolori, insomma, con 8-10 sedute durante il primo anno è possibile eliminare i peli dal corpo in maniera definitiva. Dal secondo anno sono necessarie circa 4 sedute di richiamo e poi dal terzo anno le sedute si riducono solo qualora che insorgono ancora dei peli.

• Ma cosa succede ai peli con la luce laser?

La depilazione mediante la luce laser si basa sulla cosiddetta fototermolisi selettiva, ovvero la luce (=energia) colpisce distruggendo in maniera selettiva il pelo poiché il suo bersaglio è rappresentato dalla melanina cioè il pigmento che colora il pelo.
Il fascio di luce di una particolare lunghezza d’onda è in grado di attraversare la cute senza toccarla ed essere assorbita solo e unicamente dai pigmenti dei peli all’interno dei bulbi piliferi (parte più profonda del pelo), con conseguente aumento della temperatura e distruzione delle cellule germinative del bulbo stesso, ottenendo quindi l’effetto di una depilazione progressiva permanente.
Per questo motivo, il laser ha una sicurezza di riuscita maggiore nelle persone con pelo scuro, rispetto alle persone che presentano invece una peluria chiara (bianca) o bionda con pochi pigmenti.
Il pelo trattato cadrà entro 10 giorni dal trattamento e già dalle prime sedute si possono notare riduzioni della ricrescita e l’assottigliamento dei peli.

• E perchè la depilazione non è mai definitiva con un trattamento solo?

Bisogna sapere che il pelo presenta diverse fasi di crescita;
-in fase anagen presenta un bulbo più ricco di melanina permettendo al laser di essere più efficace.
-in fase telogen il laser invece non è così efficace sui peli in quanto la melanina è scarsamente presente.
Ed ecco il motivo per cui in un area di cute non essendo tutti i peli sono in fase anagen, sono necessarie più sedute a distanza di tempo per poter distruggere progressivamente la maggior parte dei peli.

• In cosa di differenziano i vari tipi di laser?

La differenza delle diverse tipologie di laser sta nelle lunghezze d’onda della luce (nanometri)
La luce visibile ha una lunghezza d’onda che va da 400nm a 800 nm,
al di sotto di 400nm si trova la luce ultravioletta (UV) e
al di sopra di 800 nm c’è la luce infrarossa (IR)

L'esperienza di Spathira con i laser medicali

SPA THIRA
Centro di bellezza
Piazzetta San Carlo 2
6900 Lugano

Tel. +41 91 924 23 10
Mob. +41 77 261 30 21
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari:
Lunedì - Venerdì
09:00 - 17:00

Whatsaap Mindbody

Newsletter

* Iscriviti alla newsletter per ricevere promozioni e novità.